Come e perché scegliere i piatti in base al colore | Livellara Milano

Come possiamo vedere ogni giorno nel nostro lavoro, i trend dell’estetica di piatti e stoviglie sono destinati a una continua fluttuazione di anno in anno; queste ovviamente, oltre a riguardare materiali, forme e fantasie, coinvolgono anche il colore. E questo in particolar modo ha, all’interno di un’esperienza culinaria, una valenza superiore a quanto ci si possa attendere.

Perché? Perché questo ha un’influenza psicologica sull’appetito, per esempio. Alcuni studi mostrano infatti come le persone mangiano di più se non vi è alcun contrasto di colore tra il cibo e il piatto su cui è stato servito. Ciò avviene perché a livello inconscio viene calcolata erroneamente la quantità di cibo presente nel piatto, con conseguenza che il commensale può finire per mangiare fino al 22% in più rispetto a chi ha un piatto con colori che contrastano con la pietanza. E questo ovviamente non può non essere un fattore di rilievo per la scelta del colore del vostro set di piatti. Di seguito però andiamo a vedere anche altri aspetti che possono essere presi in considerazione.

Vedi anche: Consigli utili per la manutenzione dei bicchieri in vetro

Piatti bianchi e neri

I piatti bianchi sono da sempre un classico, e sono destinati a rimanere una prima scelta per molto tempo. Versatili nella loro neutralità e idonei a comunicare pulizia, consentono alla portata di essere al centro della scena, esaltando la bellezza degli ingredienti ed il loro contrasto cromatico con il piatto.

I piatti neri invece sono una vera e propria rivelazione degli ultimi anni, sempre più presenti sulle tavole delle più eleganti location. Forse anche per la loro capacità di alterare la percezione delle dimensioni delle porzioni, dando l’impressione che queste siano più grandi e generose rispetto a quanto potrebbero sembrare quando servite su un classico piatto bianco.

 

 

Colori luminosi, terrosi e pastello

I toni più luminosi e colorati sono una validissima aggiunta a completamento dell’estetica di un ristorante, o in contesti intimi, di una tavola per specifiche ricorrenze. Rendono in alcuni casi più invitante il piatto per soggetti specifici: non è un caso ad esempio che i piatti per i bambini siano spesso colorati.

Un piatto dai colori più vicini alla terra è invece ideale per esaltare elementi naturali e una cucina con valori di sostenibilità ambientale e specifici concetti nutrizionali, quali appunto cucine vegane, vegetariane e biologiche.

Si sceglie invece il pastello quando si vuole esaltare un’atmosfera maggiormente casalinga e retrò, adatta quindi per la vita di tutti i giorni o per ritrovi familiari. Prime scelte sono in tal senso verde chiaro, rosa e celeste.

Se desiderate invece sapere di più sulle nostre collezioni, richiedete ora i cataloghi di Livellara!

0 6